Vous êtes un praticien ? Connectez-vous !

Horaires : Lundi au Vend- 9h à 12h- 13h30 à 18h- Sam 10h à 12h- 13h30 à 16h
  Contact : +41 76 546 26 96

All Posts in Category: Non categorizzato

Video del nostro dispositivo di terapia della schiena, il (Vertèbro)

Modalità di occupazione:

Il medico deve essere molto vicino, in piedi in posizione verticale, spalle perpendicolari al tavolo o sul tappetino, controllare l’orizzontalità (tabella ad esempio) solo i due led verde devono essere accesi. Posizionare il Vertebro centrato 10 cm sotto il fondo della colonna (velocità dell’azionamento al minimo), tenere la maniglia parallela alla parte posteriore e in linea con la colonna.

Avviare: scendere al contatto della parte posteriore mantenendo fermamente il dispositivo pur mantenendo i 2 led verde accesi, che indica l’orizzontalità del Vertebro (sempre sulla parte muscolare (destra e sinistra della colonna) e non sulle ossa della colonna.) Durante il massaggio se i LED aranci o rossi si accendono, premere leggermente sul lato della luce arancione o rossa per ripristinare le 2 luci verdi (che indica che la vertebra viene ripristinata). lungo la colonna, da basso verso l’alto, alla velocità di un millimetro al secondo. Per la luce rossa, è necessario ripetere la manipolazione 6 volte ad una velocità di 1 giorno su 2 per consentire al vostro corpo di comprendere che deve tenere i nervi nel loro luogo e mantenerli.

Lire la suite

Lotta contro uno stile di vita sedentario

Oggi, uno stile di vita sedentario è la causa della maggior parte dei dolori alla schiena, perché provoca indebolimento dei muscoli in generale, quelli che mantengono in particolare la schiena. La maggior parte del tempo, i dolori alla schiena sono provenienti da muscoli, legamenti e articolazioni posteriori che non sono abbastanza utilizzate per muoversi e quindi “stanchi” rapidamente.

Per prevenire il dolore alla schiena, è quindi opportuno esercitare regolarmente o avere un’attività fisica. La maggior parte degli sport è utile se li praticate in buone condizioni, vale a dire:

se lo sforzo è preceduto da un riscaldamento;
se è progressivo, adattato alle capacità fisiche (in particolare respiratorie);
se i gesti tecnici sono ben controllati;
se l’attrezzatura è di qualità.

Un’attività sportiva molto intensa può comunque causare dolore. Chieda al vostro medico per un consiglio.
Ogni giorno, un bene essenziale per il benessere

Combinato con una dieta equilibrata, l’attività fisica contribuisce ad una migliore qualità della vita:

aumenta la forza muscolare.
contribuisce allo sviluppo del capitale osseo durante l’infanzia e l’adolescenza e alla sua conservazione durante l’età adulta. Infatti, rallenta la perdita di densità ossea dovuta all’invecchiamento.
rafforza le capacità cardiache e respiratorie.
dà resistenza alla fatica e permette un sonno più riposante.
aiuta ad essere più rilassata, riducendo l’ansia e la depressione.
sviluppa flessibilità, equilibrio e buona coordinazione dei movimenti. Ciò riduce il rischio di cadere tra gli anziani.
consente di mantenere una certa autonomia fisica invecchiante.

Un ruolo importante nella prevenzione delle malattie

La pratica regolare di un’attività fisica riduce notevolmente i rischi di comparsa di alcune patologie.

Malattie cardiovascolari: le persone fisicamente attive sviluppano circa la metà di molte malattie cardiovascolari (incluse quelle che colpiscono i vasi sanguigni cerebrovascolari del cervello).
Cancro: l’attività diminuisce il rischio di tumore canceroso (tumori del colon, del seno e dell’endometrio – mucosa all’interno dell’utero).
Diabete: l’esercizio fisico e le alterazioni alimentari possono impedire l’insorgenza del diabete in soggetti ad alto rischio.
Obesità: Essere attivi riduce il rischio di essere in sovrappeso. Lo stile di vita sedentario spiega, in parte, il significativo aumento dei casi di obesità nelle società moderne. In effetti, l’aumento dell’uso dei trasporti e impianti di risalita motorizzato, così come lo sviluppo delle attività sedentarie (televisione, videogiochi, lavoro al computer), ridurre la quantità di energia utilizzata dal corpo. Allo stesso modo, l’uso del riscaldamento e del raffreddamento riduce i costi energetici del corpo.

L’esercizio fisico è consigliato quotidianamente

Attività che equivalgono a mezz’ora di camminata veloce al giorno aiutano a mantenersi in forma. Le occupazioni quotidiane spesso offrono l’opportunità di muoversi di più. Potresti essere in grado di camminare per lavorare o trascorrere del tempo a fare lavori domestici e hobby. La chiave è optare per un’attività progressiva, adattata alle tue abilità e ai tuoi desideri.

Per rimanere in salute, è essenziale praticare l’attività fisica quotidiana. Ad esempio, il programma Home Therapy Back raccomanda:

almeno l’equivalente di 30 minuti di camminata per adulti.
almeno l’equivalente di un’ora per bambini e adolescenti.

Il termine “camminata veloce” si riferisce ad un ritmo più sostenuto di quello adottato durante una passeggiata. Il tuo passo è più energico, il tuo respiro un po ‘accelerato. Tuttavia, non sei al di fuori del respiro: puoi sempre parlare normalmente. Su piani piani, questo ritmo si traduce in una velocità di 4 a 6 km / h.

Questa attività ha un notevole vantaggio: la maggior parte delle persone può praticarla, qualunque sia la loro età e dove siano.

Lire la suite

Prenditi cura della schiena

Il Vertebro, un nuovo dispositivo di terapia della schiena per riallineare le vertebre sfollate.

Lei soffre di dolori alle spalle e vuole fare qualcosa per gestire meglio i problemi posteriori. Oppure non hai mal di schiena ma vuoi prenderla cura per evitare possibili problemi.

La parte posteriore è fatta per il movimento; deve muoversi e lavorare per essere in forma. Più spesso, è perché è troppo poco o male sollecitato che è doloroso. Per prevenire il dolore alla schiena, è essenziale mantenere una buona condizione fisica generale durante l’esercizio fisico.

Durante episodi dolorosi, se è un dolore spinale comune, è necessario il più possibile mantenere le normali attività della vita quotidiana o riprendere dopo un massimo di 5 giorni di riposo nel letto (salvo altrimenti indicato dal medico ) per evitare di irrigidire la schiena e ritardare la guarigione. Esempio: alzarsi, vestirsi, andare su e giù per le scale.
Importanza della salute:

In caso di mal di schiena persistente oltre le 4 alle 6 settimane, intermittenti o ricorrenti, e se il medico conferma la diagnosi di dolore alla schiena comune, è consigliabile eseguire esercizi fisici. Parlare con il tuo fisioterapista che ti consiglierà sul tipo più appropriato di attività fisica, poi visita a noi per riprendere le sessioni di terapia con il nostro dispositivo (il Vertebro) visitando il nostro sito www.swissbackagency.com sarai benvenuti e vi daremo i migliori consigli sul nostro sistema di back home terapia.

È consigliabile iniziare con esercizi di stretching, tonificazione e rilassamento, quindi considerare un’attività di resistenza fisica adatta alle tue possibilità (passeggiate, nuoto, ciclismo …).

Alcuni esercizi semplici per allungare, tonificare e rilassare la schiena, gli esercizi proposti perseguono diversi obiettivi:

• rilassarsi, rilassare la schiena, respirare,
• recuperare il più rapidamente possibile e sentirsi meglio,
• gestire meglio il dolore alla schiena,
• mantenere la mobilità della schiena alternando movimenti di rilassamento (stretching) e tonificazione (rafforzamento muscolare).
È meglio chiedere a un fisioterapista di mostrarvi come fare questi esercizi.

Alcuni principi da ricordare:

Gli esercizi non devono causare dolore intenso (solo tensione durante l’allungamento).

Devono essere fatte lentamente, senza brutalità, senza scosse.

È consigliabile praticarli regolarmente. Il respiro deve essere libero, calmo e profondo.

Gli esercizi vengono ripetuti più volte per un periodo di 8 secondi, alternati a 7 secondi di riposo.
Vivi una vita più sana.

Esercizi di stretching:

Posizione di partenza: in piedi di nuovo al muro, i piedi leggermente fuori dalla parete. Il corpo non è appoggiato al muro.
Movimento: cercare di crescere, raggiungere la tua altezza massima, alzare le braccia più alte che puoi e spingere la cima del cranio in alto, alzarsi. Tenere questa posizione per 6 secondi, respirare normalmente, quindi riposare per 6 secondi.

Posizione di partenza: in piedi, gambe distese, braccia estese, mani appoggiate su un mobile, rettilineo, peso corporeo distribuito tra le mani ei piedi. Movimento: tenere la schiena dritta, indietro le glutei e i piedi fino a quando le gambe sono quadrate all’allineamento del busto

Posizione di partenza: seduta su una natica, sul bordo anteriore di una sedia (o sul bordo di una panchina o di una tavola).

Movimento: con la mano, piegate la gamba verso le natiche. Tenere premuto per 6 secondi, quindi rilasciare 6 secondi. Ripetere l’esercizio 5 volte e cambiare i lati.

Nota: è essenziale sentire il tratto muscolare sulla parte anteriore della coscia.

Posizione di partenza: sdraiato sulla schiena con le braccia incrociate. Movimento: Girare la testa a destra, piegare la gamba destra, prendere il giusto ginocchio con la mano sinistra e portarlo a terra sul lato sinistro. Tenere premuto per 6 secondi poi ritornare lentamente alla posizione di partenza. Portare il movimento nell’altra direzione: girare
testa a sinistra, piega la gamba sinistra, prendi ginocchio sinistro con la mano destra e porta a destra.

Lire la suite